DIOCESI DI PADOVA
SCUOLA DIOCESANA DI FORMAZIONE TEOLOGICA
Con il patrocinio della Facoltà Teologica del Triveneto
Sede di Padova

SIGNORE DOVE ABITI?

logo scuola di Formazione Teologica

SEZIONE DI ESTE
40° anno di attività
anno scolastico 2017-2018
PROGRAMMA


SEDE DELLA SEZIONE DI ESTE
Patronato SS. redentore
Viale Fiume 65 – 35042 Este – Tel. 0429.50120



CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA
LA FORMAZIONE TEOLOGICA
L’accesso dei Laici allo studio della Teologia.
«In questo compito si trovano coinvolte tutte le componenti del Popolo di Dio, presbiteri, diaconi, religiosi/e e laici. Ed è da sottolineare come l’accesso dei laici allo studio della Teologia è un fattore essenziale di un suo pieno rinnovamento, perché essa rimanga capace di capire le domande dell’uomo e di offrire ad esse risposte adeguate. «Non esistono due Teologie, una per i chierici l’altra per i laici; la Teologia è di tutti, anche se poi la diversità delle vocazioni e dei ministeri da compiere nella Chiesa richiede orientamenti formativi diversi. «Mentre però nel cammino di formazione dei ministri della Chiesa sono per lunga tradizione presenti adeguati tempi e spazi di formazione alla riflessione teologica, non altrettanto si può dire fino ai nostri giorni per il laicato. Ne consegue l’opportunità di una maggiore attenzione alle esigenze di ciascun credente, perché anche in questa dimensione sia sostenuto il suo cammino verso una Fede adulta. «A tale scopo è sufficiente ricordare quanto afferma il canone 229 del Codice di diritto canonico: § 1. I laici per essere in grado di vivere la dottrina cristiana, per poterla annunciare essi stessi e, se necessario, difenderla, e per poter inoltre partecipare all’esercizio dell’apostolato, sono tenuti all’obbligo ed hanno il diritto di acquisire la conoscenza di tale dottrina, in modo adeguato alla capacità e alla condizione di ciascuno. «Tutto questo perché diventi possibile, esige che ogni Chiesa Locale aiuti le scelte nel campo della riflessione e degli studi teologici attraverso l’offerta di una certa varietà di itinerari o strumenti, in modo che molti siano incoraggiati ad entrare almeno in una formazione teologica di base, ma anche in modo che tutti coloro che hanno vocazione o desiderio e capacità si sentano stimolati a seguire corsi superiori».
Roma, 19 maggio 1985.


Programma

PRIMO ANNO
1. ITINERARIO BIBLICO. * Comunità ed esperienze di fede che hanno generato la Bibbia. * Introduzione ai Vangeli Sinottici. * Marco e il mistero di Cristo offerto a cristiani crocifissi. * Matteo custode e interprete della tradizione. * Luca evangelista del Cristo mite e centro della storia. * Atti degli Apostoli, prima storia della chiesa.
2. RIFLESSIONE TEOLOGICA. * Introduzione alla Teologia: le principali categorie teologiche. Fede, rivelazione e cultura. * Antropologia teologica: l’uomo secondo Gesù Cristo.
3. TESTIMONIANZA MORALE. * Introduzione: le principali categorie della riflessione etica: coscienza, libertà, legge, peccato. Fede e Morale.
4. INTERROGATIVO FILOSOFICO. La cultura attuale su persona, libertà, verità, male.

SECONDO ANNO
1. ITINERARIO BIBLICO. * Letteratura Paolina: vita e lettere di Paolo, apostolo del Vangelo per tutti. * Giovanni, l’evangelista del Verbo incarnato. * Apocalisse: l’annuncio dell’Agnello immolato e risorto.
2. RIFLESSIONE TEOLOGICA. * Cristologia: la rivelazione di Gesù Cristo Verbo incarnato. * Sacramenti e Liturgia vita della Chiesa.
3. ITINERARIO MORALE. * La riflessione cristiana per una Società degna dell’uomo. Morale Sociale: persona, politica, lavoro, pace, ambiente.
4. PATRISTICA. * I padri della Chiesa: lettura di testi di autori dei primi secoli.

TERZO ANNO
1. ITINERARIO BIBLICO. Introduzione: Antico Testamento: il Dio che salva nella storia. * Pentateuco: storia guidata da Dio che libera. * Profeti uomini di Dio solidali con il popolo. * Sapienti: ricercatori di Dio e testimoni della fede. * Salmi.
2. RIFLESSIONE TEOLOGICA. Ecclesiologia: la Chiesa popolo di Dio. * Escatologia: i tempi del compimento e dell’incontro.
3. TESTIMONIANZA MORALE. * Morale Familiare: il vangelo della Famiglia nel mondo contemporaneo: coppia, amore, fedeltà, procreazione.
4. STORIA DELLE RELIGIONI. * Religioni Monoteiste. * Religioni Naturali. * Religioni Orientali.

QUARTO ANNO COMPLEMENTARE
1. ITINERARIO BIBLICO. * Seminario di studio su un tema integrativo: Salmi, Profeti, Lettere.
2. RIFLESSIONE TEOLOGICA. Teologia e contemplazione: il Mistero di Dio. La Trinità.
3. TESTIMONIANZA MORALE. * La vita fisica nella sua grandezza e fragilità, la salute e la malattia, il nascere e il morire. * Problematiche di Bioetica e di accompagnamento pastorale.
4. STORIA DELLA CHIESA. * I cristiani nella cultura, società e istituzioni dei primi secoli. Ricerche e documenti.
5. CORSI PARTICOLARI. * La Beata Vergine Maria nella riflessione teologica. * Problematiche ideologiche nel pensiero contemporaneo. * Arte e iconografia cristiana dei primi secoli.


INDICAZIONI - Anno 2017-2018
_______________40° ANNO_______________

1. Finalità della Scuola.
. Lo scopo della Scuola di Formazione Teologica è quello di dare ai Laici la possibilità di uno studio sistematico, anche se introduttivo, della Sacra Scrittura, della Teologia, e dei problemi Culturali, Morali e Pastorali ad essa connessi, nel mondo contemporaneo.
La Scuola è espressione dei programmi pastorali della Diocesi e si offre al servizio delle Comunità Parrocchiali per dare loro la possibilità di una qualificazione ulteriore dei cristiani adulti, in particolar modo di coloro che svolgono nella Parrocchia compiti di animazione, formazione e responsabilità ecclesiale.
2. Iscrizioni alla Scuola.
. L’iscrizione è libera, ma si ritiene che sia adeguato al tenore degli studi un titolo o una preparazione di Scuola Media Superiore.
Gli Alunni possono parteciparvi come semplici Uditori [frequenza senza esami] o come Effettivi: frequenza ai Corsi e iscrizione agli Esami trimestrali.
La quota annua di iscrizione e di sostegno alla Scuola è di 80,00 €, da versarsi in due rate.
3. Modalità dei Corsi.
. I Corsi sviluppano per un Triennio i temi fondamentali della Sacra Scrittura, della Teologia e della riflessione Morale. Nel quarto anno si tengono corsi complementari come: Storia della Chiesa, i Padri della chiesa, Storia delle Religioni, filosofia della persona e della libertà, per offrire un confronto diretto con la tradizione e il pensiero attuale. Ogni Corso (trimestrale o semestrale) termina con la possibilità di un Esame. Le varie Discipline sono sussidiate (su indicazione dei Professori) da uno o più testi e dalle dispense.
4. Frequenza e Attestazione.
. La frequenza è la condizione che permette una adeguata comprensione tematica, l’acquisizione del linguaggio teologico e di una nuova sensibilità culturale.
. Agli Studenti che sono stati presenti con assiduità ai Corsi del Triennio viene consegnato: un Attestato di Frequenza. A quelli che hanno fatto nel Quadriennio tutti gli Esami prescritti e la Tesina finale: un Attestato Diocesano di Studi Teologici, con valore testimoniale.


INFORMAZIONI PER GLI STUDENTI
1. CALENDARIO PER L’ANNO SCOLASTICO 2017-2018

Primo Trimestre

Secondo Trimestre

Inizio Sabato

7 ottobre 2017 14 ottobre 21 ottobre 28 ottobre

Sabato

13 gennaio 2018 20 gennaio 27 gennaio

Sabato

4 novembre 2017 11 novembre 18 novembre 25 novembre

Sabato

3 febbraio 2018 10 febbraio 17 febbraio 24 febbraio

Sabato

2 dicembre 2017 9 dicembre 16 dicembre

Sabato

3 marzo 2018 10 marzo 17 marzo 24 marzo

2. ORARIO DELLE LEZIONI PER L’ANNO SCOLASTICO 2017-2018 e INFORMAZIONI >
ORARIO DELLE LEZIONI *1^ ora: 16.00-16.55 *2^ ora: 16.55-17.45 <[intervallo]> *3^ ora: 18.05-18.55 *4^ ora: 18.55-19.45.
NOVITÀ * Per motivi di calendario, i sabati di lezione saranno 11 nei due trimestri: un motivo in più per essere assidui nella frequenza.
* Nell’anno scolastico 2017-2018 verrà attivato il TERZO ANNO UNITO con tutti gli alunni che hanno frequentato in diverso modo i corsi precedenti.
* Si cercherà di sollecitare le Parrocchie per le iscrizioni al PRIMO ANNO : se ci sarà un numero sufficiente di alunni, il corso sarà regolarmente programmato.

PROSPETTO DEI CORSI
A. In I° anno - Primo trimestre INIZIO sabato 7 ottobre 2017
1 - Sacra Scrittura - Introduzione - Sinottici : Marco e Matteo - (11 ore) - Don Marcello Milani
2 - Sacra Scrittura - idem - (11 ore) - Don Marcello Milani
3 - Teologia - Introduzione alla Teologia - Antropologia Teologica - (11 ore) - Don Giuseppe Toffanello
4 - Teologia - idem - (11 ore) - Don Giuseppe Toffanello

B. In III° anno - Primo trimestre INIZIO sabato 7 ottobre 2017
1 - Teologia Morale - Morale familiare - (11 ore) - Don Franco Canton
2 - Teologia Morale - Morale familiare - (11 ore) - Don Franco Canton
3 - Sacra Scrittura - Letteratura Paolina - (11 ore) - Don Marcello Milani
4 - Sacra Scrittura - Letteratura Paolina - (11 ore) - Don Marcello Milani

A. In I° anno - Secondo trimestre INIZIO sabato 13 gennaio 2018
1 - Teologia Morale - Morale Generale - (11 ore) - Don Franco Canton
2 - Teologia Morale - Morale Generale - (11 ore) - Don Franco Canton
3 - Sacra Scrittura - Opera lucana: Luca e Atti - (11 ore) - Don Marcello Milani
4 - Antropologia Filosofica - Persona e Libertà - (11 ore) - Don Bruno Cogo

B.In III° anno - Secondo trimestre INIZIO sabato 13 gennaio 2018
1 - Teologia - Cristologia e Sacramenti - (11 ore) - Don Giuseppe Toffanello
2 - Teologia
- Cristologia e Sacramenti - (11 ore) - Don Giuseppe Toffanello
3 - Storia delle Religioni
- (11 ore) - Don Giuseppe Toffanello
4 - Sacra Scrittura
- San Giovanni e Apocalisse - (11 ore) - Don Marcello Milani

PROFESSORI PER L’ANNO 2017-2018
- Prof. don Franco Canton - Teologia Morale
- Prof. don Bruno Cogo - Filosofia – Persona e libertà
- Prof. don Marcello Milani - Sacra Scrittura
- Prof. don Giuseppe Toffanello - Teologia


NB: In caso di necessità, alcune distribuzioni delle ore da parte dei Professori potranno essere cambiate, pur rimanendo sempre lo stesso numero di ore per ogni corso.

* ISCRIZIONI: in Segreteria della Scuola: da sabato 7 ottobre (con € 80,00 di contributo annuo – da versare anche in due rate).

* SEDE DELLA SCUOLA: Patronato SS. Redentore, Viale Fiume 65 – 35042 ESTE (PD) > Per pre-iscrizioni: Segreteria del Patronato: > Tel. 0429.50120. > E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.redentore-este.it

.... UN INVITO SEMPRE VALIDO ....
=========================================================================
UN INVITO DEL VESCOVO PER IL 25° DELLE SCUOLE DIOCESANE DI FORMAZIONE TEOLOGICA - 29 aprile 2003
“Quale Vescovo, primo responsabile della vita diocesana, esprimo tutto il mio convinto sostegno e il più generoso incoraggiamento alla Scuola Diocesana di Formazione teologica, auspicando che essa trovi fattivo appoggio da parte dei Presbiteri, dall’AC e dalle altre associazioni e movimenti laicali.
Vi sono motivazioni varie che inclinano i Laici a frequentare tale Scuola. Vi è chi è spinto dal desiderio personale di approfondire la propria fede. È un’aspirazione pienamente valida e legittima. La fede ha in se stessa un dinamismo che la sospinge, con l’azione dello Spirito Santo, a svilupparsi. Dio, infatti è un mistero nel senso che non si finisce mai di conoscere.
La scelta personale di approfondimento della fede mette in rilievo il carattere gratuito dello studio della teologia, in quanto non finalizzato in primo luogo ad un compito di insegnamento o di servizio pastorale. Il suo fine potremmo dire è la contemplazione, che ha per se stessa un alto valore.
Altri Laici frequentano la Scuola diocesana con l’intenzione di acquisire una conoscenza approfondita dei contenuti della fede che permetta loro di svolgere in modo degno e competente un servizio ecclesiale e pastorale, nel campo della catechesi, della liturgia, della animazione pastorale. Questa intenzione è pienamente fondata e rispondente alle odierne esigenze. (...).
Vorrei infine osservare che la formazione teologica per i Laici dovrebbe tener conto della loro vocazione specifica, che è di cercare Dio trattando le cose temporali e ordinandole secondo Dio (LG, 31). Dovrebbe essere quindi una formazione teologica che illumina con la luce della Rivelazione le realtà quali la famiglia, il lavoro, l’impegno sociale. Siffatta teologia favorirà anche la spiritualità laicale e spronerà i Laici a ricercare la santità nel loro stato di vita”.
_______________________________________________________________________________
In attesa di rivederci, porgiamo distinti saluti.

per la Segreteria: Ines Miazzi,

per la Direzione: d. Bruno Cogo

Este, 31 agosto 2017